Autori Cremonesi di Musica Sacra

Per acquisti contattare la Nuova Editrice Cremonese (NEC) allo 0372-20666 (Paolo)
oppure la sede della Scuola Diocesana (0372-29785).

 

1 – Dante Caifa

Messe, mottetti e varie composizioni
a cura di Marco Ruggeri ; Associazione “M. A. Ingegneri”
[S.l. : s.n.], stampa 2003
334 pp. ; 33 cm
€ 25,00

L’opera raccoglie quasi tutte le composizioni scritte da mons. Dante Caifa nel corso della sua lunga attività musicale, dagli anni della giovinezza e degli studi di Conservatorio, sino all’incarico di Maestro di Cappella (1964-1997) e Organista della Cattedrale di Cremona (1964-2003).
Diplomato in Direzione di Coro (1949) e in Composizione (1951), mons. Caifa ha riservato la sua attività compositiva principalmente alla scrittura corale: messe e sezioni di messa, in italiano e in latino, per coro, in alternatim con il canto gregoriano o per sola assemblea con accompagnamento d’organo. Seguono vari mottetti per le varie festività dell’anno liturgico e diverse armonizzazioni di canti religiosi tradizionali, spirituals e canti popolari.
L’opera si apre con contributi di Arnaldo Bassini, Gino Assensi e Marco Ruggeri che introducono alla figura umana e musicale di mons. Caifa.


2 – Antonio Concesa

Opera omnia
1: Canti natalizi, pasquali ed eucaristici
a cura di G. Bacecchi, P. Nespoli e M. Ruggeri
Cremona : N.E.C., 2007
1 partitura (XIII, 323 p.) ; 33 cm.
€ 25,00

2: Canti mariani e in latino
a cura di G. Bacecchi, P. Nespoli e M. Ruggeri
Cremona : N.E.C., 2009
1 partitura (IX, 341 p.) : 1 ritratto ; 33 cm.
€ 25,00

3: Messe, canti religiosi in italiano, canti d’occasione e accademici
a cura di G. Bacecchi, P. Nespoli e M. Ruggeri
Cremona : N.E.C., 2009
1 partitura (XVII, 342 p.) ; 33 cm.
€ 25,00

Raccolta in tre corposi volumi, la musica sacra per coro e organo di mons. Antonio Concesa (1905-1967) rappresenta una delle più felici produzioni italiane di canti sacri nel periodo centrale del Novecento.
Allievo di Lorenzo Perosi e Licinio Refice a Roma negli anni 1927-29. Rientrato a Cremona, divenne insegnante di Canto Gregoriano presso il Seminario Diocesano. Le sue composizioni evidenziano una vena melodica originale e un uso disinvolto ma sempre cantabile e controllato delle armonie. La fiorente attività musicale del Seminario fu per lui stimolo a scrivere una gran quantità di mottetti e messe, per organici da 1 a 5 voci.
I brani scritti per coro maschile a 4 voci (pueri, TTB) sono stati qui trascritti in Appendice nella versione moderna per coro a 4 voci miste.


3 – Battista Restelli

Musica sacra
a cura di G. Bacecchi e M. Ruggeri
Cremona : N.E.C., 2009
1 partitura (373 p.) : 1 ritratto ; 33 cm.
€ 30,00

Don Battista Restelli (1913-2001) studiò musica in Seminario con don Antonio Concesa e Federico Caudana. Originario di Soncino, lì svolse il suo ministero sacerdotale dal 1952 alla morte. Autore dalla scrittura raffinata.


4 – Remo Volpi

Musiche per il Santuario di Loreto
a cura di G. Assandri e M. Ruggeri
Cremona : N.E.C., 2010
1 partitura (XXVII, 338, [8] carte) : ill., 1 ritratto ; 33 cm.
€ 35,00

Remo Volpi (1903-1979), nato a Castelnuovo del Zappa (Cr), si diplomò a Roma al Pontificio Istituto di Musica Sacra. Ottimo pianista, vinse il concorso per maestro di cappella al Santuario di Loreto, ove restò per oltre 40 anni.


5 – Adamo Volpi

Musiche per il Santuario di Loreto
a cura di G. Assandri e M. Ruggeri
Cremona : N.E.C., 2010
1 partitura (XXVIII, 421, [8] carte) : ill., 1 ritr. ; 33 cm.
€ 40,00

Adamo Volpi (1911-1980) seguì le orme del fratello Remo, diplomandosi al Pontificio Istituto di Musica Sacra. Organista del Santuario di Loreto, svolse anche una brillante carriera di concertista. Insegnò al Conservatorio di Bari.

6 – Ettore Rancati

Musica sacra per coro, organo e banda
edizione a cura di Marco Ruggeri e Giuseppe Visigalli
Cremona : N.E.C., 1912
partitura (XXIII, 331 p., [4] carte di tav.) : ill. ; 33 cm
€ 30,00

La pubblicazione contiene le musiche e i brani scritti dal M.° Ettore Rancati, musicista diplomato sul finire dell’Ottocento al Conservatorio di Milano e poi impiegato come organista e direttore di banda presso la chiesa parrocchiale di Castelleone (Cr). Svolse il suo lavoro di organista e compositore per quarant’anni, dal 1897 al 1936.