Corsi

1. Livelli didattici

I corsi sono impostati su tre livelli didattici: di base o propedeutico, regolare e di perfezionamento:
CORSI DI BASE: servono come avvio allo studio della musica, dopo i quali l’allievo può intraprendere i corsi regolari: Pianoforte I, Teoria e solfeggio I;
CORSI REGOLARI: rappresentano la proposta formativa centrale della Scuola e mirano al raggiungimento di adeguate competenze nei vari settori della musica sacra; sono articolati in una, due o tre fasi successive di apprendimento sino al raggiungimento dei Diplomi diocesani in musica sacra, secondo i piani di studio sotto indicati.
A seconda della loro durata, si distinguono in corsi effettivi (annuali) e seminariali (10 lezioni):
a) corsi regolari annuali: Accompagnamento, Animazione liturgica, Armonia, Contrappunto, Direzione di coro, Lettura musicale, Lingua latina, Organo, Pianoforte, Storia della musica, Teoria e solfeggio;
b) corsi regolari seminariali: Canto gregoriano, Liturgia, Organaria, Storia della musica per coro, Storia della musica per organo, Latino della Chiesa, Videoscrittura musicale;
CORSI DI PERFEZIONAMENTO: sono finalizzati all’approfondimento di singoli aspetti delle materie principali, dopo il superamento degli esami previsti dal piano di studi della Scuola o titoli conseguiti presso altri istituti: Canto gregoriano II, Composizione, Direzione di coro II, Improvvisazione I-II, Organo III, Pianoforte III.

2. Classi e titoli

A seconda dell’argomento e delle finalità didattiche, i corsi si suddividono in 6 classi. I titoli rilasciati (diplomi e attestati) hanno validità diocesana e si ottengono dopo il superamento di un percorso didattico articolato in annualità, corsi ed esami. Ai corsi di Diploma di Organo, Direzione di coro e Composizione per la liturgia si accede dopo aver superato i Corsi base (Pianoforte I e Teoria e solfeggio I).

 

             CLASSI TITOLI
A   CORSI DI BASE Attestati di frequenza
B   CORSI DI CULTURA GENERLE Attestati di frequenza
C   CLASSE D’ORGANO Diploma di Organo liturgico
Diploma di Organo principale
D   CLASSE DI DIREZIONE Diploma di Animazione liturgica
Diploma di Direzione di coro
E   CLASSE DI CANTO Diploma di Cantore
Diploma di Cantore solista
F   CLASSE DI COMPOSIZIONE Diploma di Composizione per la liturgia

 

3. Piani di studio

A. Corsi di base – Servono ad introdurre l’allievo allo studio del pianoforte e della teoria musicale. Il percorso si conclude con gli esami di Pianoforte I e Teoria e solfeggio I, dopo i quali l’allievo può accedere ai corsi di Organo principale, Direzione di coro e Composizione per la liturgia.

 

Classe Materie
CORSI DI BASE Pianoforte ITeoria e solfeggio I

 

B. Corsi di Cultura generale – I corsi di Cultura generale sono di tipo teorico-pratico e riguardano vari aspetti della musica sacra. Allievi interni o esterni (cantori, organisti, direttori, animatori, semplici appassionati di musica sacra) possono partecipare liberamente a questi corsi.
L’esame di fine corso è rivolto unicamente agli allievi interni (e agli esterni che ne facciano richiesta), secondo le modalità previste dai piani di studio. Al termine del corso viene rilasciato un attestato di frequenza.
Ad eccezione del corso di Lingua latina (corso effettivo annuale), le altre materie sono di tipo seminariale (10 lezioni).

 

Classe Materie
CULTURA GENERALE Canto gregoriano I
Organaria
Latino della Chiesa
Lingua latina
Liturgia
Storia della musica per organo
Storia della musica per coro
Videoscrittura musicale

 


C.1 Diploma di Organo liturgico
– Scopo del corso è il raggiungimento delle competenze di base necessarie alla pratica organistica nella liturgia. Il piano di studi si articola in due fasi (corsi inferiori e superiori), per una durata di 4 anni.

 

Anno

Materia principale

Materie
complementari

Corsi
seminariali

Corsi inferiori

1

Organo liturgico I Lettura musicale -

2

Organo liturgico I Lettura musicale Organaria

Corsi superiori

3

Organo liturgico II - Canto gregoriano I

4

Organo liturgico II - Liturgia

 

C.2 Diploma di Organo principale – Scopo del corso è quello di affiancare ad una buona preparazione strumentale (tecnica e letteratura organistica) un ampio ventaglio di conoscenze utili al servizio di chiesa, con particolare riferimento alla pratica dell’accompagnamento liturgico e alla valorizzazione del patrimonio organario locale. Si accede al corso dopo il superamento dei Corsi base.
Il quadro complessivo delle competenze acquisite al termine dei corsi consente all’allievo (se in possesso di un diploma di maturità) di accedere ai corsi triennali superiori di Organo (Diploma accademico di I livello) presso i Conservatori di Stato. Il piano di studi si articola in tre fasi (corsi inferiori, medi e superiori), per una durata complessiva di 6 anni.

 

Anno

Materia principale

Materie
complementari

Corsi
seminariali

Corsi inferiori

1

Pianoforte II Armonia I -

2

Pianoforte II Armonia I -

Corsi medi

3

Organo I Armonia II Canto gregoriano I

4

Organo I Accompagnamento I Organaria

Corsi superiori

5

Organo II Accompagnamento II Storia della musica per organo

6

Organo II

-

Liturgia

 

D.1 Diploma di Animazione liturgica – Il corso si prefigge di fornire all’animatore liturgico gli elementi necessari per il canto solistico e la conduzione dell’assemblea. Il piano di studi si articola in due fasi (corsi inferiori e superiori), per una durata complessiva di quattro anni.

 

Anno

Materia principale

Materie
complementari

Corsi
seminariali

Corsi inferiori

1

Tecnica vocale Teoria e solfeggio I -

2

Tecnica vocale Teoria e solfeggio I -

3

Tecnica vocale Teoria e solfeggio I Canto gregoriano I

Corsi superiori

4

Animazione liturgica

-

Liturgia

 

D.2 Diploma di Direzione di coro Il corso mira al raggiungimento di una buona tecnica direttoriale e vocale, basata su solide conoscenze di armonia e contrappunto. Si accede al corso di Direzione di coro dopo il superamento dei Corsi base.
Il quadro complessivo delle competenze acquisite al termine dei corsi consente all’allievo (se in possesso di un diploma di maturità) di accedere ai corsi triennali superiori di Direzione di coro (Diploma accademico di I livello) presso i Conservatori di Stato. Il piano di studi si articola in due fasi (corsi inferiori e superiori), per una durata complessiva di 6 anni.

 

Anno

Materia principale

Materie
complementari

Corsi
seminariali

Corsi inferiori

1

Armonia I - -

2

Armonia I - -

3

Armonia II Accompagnamento I Canto gregoriano I

4

Contrappunto - Storia della musica per coro

Corsi superiori

5

Direzione di coro Tecnica vocale per direzione -

6

Direzione di coro Tecnica vocale per direzione Liturgia

 

E.1 Diploma di Cantore – Il corso è rivolto ai cantori delle Scholae cantorum che intendono raggiungere una sufficiente proprietà nella lettura musicale del canto liturgico. Il corso si articola in un’unica fase di 2 anni.

 

Anno

Materia principale

Materie
 complementari

Corsi
 seminariali

Corso unico

1

Lettura musicale

-

Liturgia

2

Lettura musicale

-

Canto gregoriano I

 

E.2 Diploma di Cantore solista – Scopo del corso è quello di fornire una buona base tecnica al cantore solista di ambito liturgico. Il corso si articola in un’unica fase, per una durata complessiva di 3 anni.

 

Anno

Materia principale

Materie 
complementari

Corsi
 seminariali

Corso unico

1

Tecnica vocale Teoria e solfeggio I

-

2

Tecnica vocale Teoria e solfeggio I Liturgia

3

Tecnica vocale Teoria e solfeggio I Canto gregoriano I

 


F. Diploma di Composizione per la liturgia
–
Il corso fornisce all’allievo le competenze di base per la composizione nella liturgia. L’accesso avviene dopo il superamento dei Corsi base. Si articola in due fasi (5 anni).

 

Anno

Materia principale

Materie
complementari

Corsi
seminariali

Corsi inferiori

1

Armonia I

-

-

2

Armonia I

-

Organaria

3

Armonia II Accompagnamento I -

Corsi superiori

4

Contrappunto

-

Canto gregoriano I

5

Composizione 
per la liturgia

-

Liturgia

 

4. Corsi liberi

I piani di studio previsti dalla Scuola sono vincolanti per il raggiungimento dei Diplomi diocesani. È però lasciata libertà all’allievo di seguire piani di studio alternativi e personalizzati (denominati “corsi liberi”), a seconda dei propri interessi e disponibilità. È pure possibile integrare il piano di studi con altre materie attivate (es. Lingua latina, Videoscrittura musicale, ecc.).